Linux Mint 18.1 arriverà con Cinammon 3.2 e MATE 1.16

Come sapete qualche mese fa, precisamente il 30 giugno, è stata rilasciata Linux Mint 18. Questo aggiornamento ha portato con se molte novità per il sistema operativo ma soprattutto lo ha preparato per le novità di Linux Mint 18.1.
Il tutto può sembrare strano, ma come molti sanno, Linux Mint è basata su Ubuntu, che uscirà ad ottobre in versione 16.10. Ubuntu 16.04 ha portato con se molte novità che stanno cambiando non poco il mondo linux. Sto parlando infatti di Snap il nuovo sistema di packaging di Ubuntu, che in versione 16.10 sarà maggiormente integrato. Abbiamo ampiamente parlato delle App Snap in questo articolo ma soprattutto in questo articolo.

Come avrete sicuramente notato i pacchetti Snap facilitano la gestione dell’intero sistema, senza dover preoccuparsi delle dipendenze installate. In pratica ogni App è in una Sandbox che contine eseguibile e librerie dipendenze necessarie all’esecuzione della stessa App. Quando un’App verrà disinstallata, verranno disinstallate tutte le relative dipendenze contenute nel pacchetto Snap.
Tutto questo non avveniva con i semplici pacchetti deb. Dopo ogni disinstallazione di un pacchetto deb spesso e volentieri alcune delle dipendenze rimanevano installate nel sistema. E’ vero che periodicamente apt proponeva la disinstallazione delle librerie dipendenze non più usate ma questo comportava il mantenimento di esse nel sistema per un lungo periodo.

Con Linux Mint 18.1 anche questa famosa distribuzione sarà pronta ad accogliere SnapFlatpak. In questo modo la vostra distribuzione preferita da ora in poi sarà più ordinata e facile da gestire.
Parliamo un po delle novità che arriveranno con Linux Mint 18.1.

Linux Mint 18.1 roadmap

Come abbiamo detto il lavoro su Linux Mint 18 “Sarah” è terminato il 30 giugno e sono state rilasciato le immagini con i principali desktop environment. Potete scaricare quella che più vi aggrada, Cinammon o MATE a questa pagina ufficiale entrambi a 32 o 64 bit. Sono comprese anche le versioni XFCE KDE rilasciate a luglio circa, quindi sicuramente molto stabili ad oggi.
Come affermato dallo stesso leader del progetto, Clement Lefebvre, il team è a lavoro sul rilascio di Linux Mint 18.1. Attenendoci alla roadmap la nuova versione arriverà con Cinammon 3.2 e MATE 1.16 entrambi in fase di sviluppo e ricchi di miglioramenti estetici ma anche nella qualità del codice.

La novità più interessante però è l’arrivo del formato pacchetti universale, di nome Snap e Flatpak. A mio parere, se c’era una cosa che nel mondo linux mancava, era proprio un gestore del formato dei pacchetti universale. Le novità e le funzionalità di Snap verranno approfondite in un altro articolo dettagliatamente per chiarire come funziona. Anticipo solo che sarà finalmente possibile lanciare le applicazioni su ogni distribuzione linux, senza dover ogni volta preparare un apposito pacchetto per l’installazione.

Linux Mint 18.1 XApps e MATE 1.16

Come avrete notato con linux Mint 18 “Sarah” sono arrivate le nuove App denominate XApps. Il loro scopo è quello di offrire la stessa esperienza utente su ogni Desktop Environment selezionato dall’utente di questa distribuzione. Esse sono forks a tutti gli effetti di applicazioni esistenti ma con una maggiore integrazione e il supporto a HiDPI. La qualità delle XApps in Linux Mint 18.1 verrà enormemente migliorata. Verranno anche aggiornati molto tool di sistema come Mint Update, Mint Welcome, Mint Menu, Mint Install, and Mint Sources.

Il supporto per l’HiDPI verrà integrato anche in altre applicazioni come GIMP, VLC Media Player, Pidgin, Banshee, HexChat, and Tomboy. Un’altra novità è che MATE 1.16 verrà alla fine completamente portato al tool GTK3. In questo modo il famoso desktop environment modernizza la sua base di codice ottenendo anche qualche effettivo grafico “eye candy” ma si propone di rimanere, graficamente, quello che già è. Il suo scopo è quello di offrire all’utente un’esperienza desktop che veniva offerta non molto tempo fa da GNOME 2. Il noto GNOME 2 non è mai stato dimenticato ed è ancora maggiormente apprezzato rispetto a GNOME 3. E’ stato proprio questa scelta iniziale a far scaturire il successo di Linux Mint.

linux mint

Le novità di Cinammon 3.2 sono trattate in un questo articolo più approfondito in quanto sono davvero molte. Nel frattempo attendiamo il rilascio di Linux Mint 18.1.

Commenta: